La storia del caffè di qualità

Il caffè è uno dei prodotti più venduti al mondo. Infatti, dalle statistiche risulta che circa 2,25 miliardi di tazze di caffè vengono consumate ogni giorno in tutto il mondo. Ma da dove proviene questa bevanda e qual è la sua storia?

Il caffè è uno dei prodotti più venduti al mondo. Infatti, dalle statistiche risulta che circa 2,25 miliardi di tazze di caffè vengono consumate ogni giorno in tutto il mondo. Ma da dove proviene questa bevanda e qual è la sua storia e la sua etimologia?
La parola “caffè” è presente in diverse lingue. Nello Yemen ha acquisito il nome di “qahwa”, che in origine era un termine utilizzato per indicare il vino, mentre in Turchia quello di “kahve”. Infine, in Olanda è stato chiamato “Koffie”, nel mondo anglosassone “coffee” e in Italia “caffè”.

Il primo caffè al mondo

Un'antica leggenda etiope racconta che un pastore ha trovato le sue capre piene di energia dopo aver mangiato alcune bacche rosse da un cespuglio. Il pastore ha dunque assaggiato questi frutti e ha avuto la stessa reazione, rimanendo sveglio tutta la notte. In seguito, egli ha informato tutto il villaggio degli effetti provocati da questa pianta, dando così vita al commercio del caffè.
Nella sua forma più semplice, il frutto da cui si ricava il caffè si presenta simile ad una ciliegia, che diventa rossa quando matura; al suo interno si trova il chicco di caffè. All'inizio, il frutto era mescolato con grasso animale per creare uno snack proteico. Successivamente, la polpa veniva lasciata in fermentazione per creare una bevanda simile al vino.

Dove nasce il caffè

Solo a partire dal XIII secolo, gli Arabi cominciarono a tostare i chicchi di caffè. Durante questo periodo, il caffè era utilizzato dalla comunità musulmana per affrontare al meglio le lunghe sessioni di preghiera. Seccando e bollendo i chicchi di caffè, gli arabi furono in grado di monopolizzare il mercato grazie alla vendita di caffè.

La storia del caffè in Italia

Il caffè approda in Italia a Venezia nel 1570, quando il padovano Prospero Alpino ne portò alcuni sacchi dall’Oriente. All'epoca Venezia era la porta dell'Occidente sull'Oriente quindi risulta normale sia stato il suo primo approdo nel nostro continente.
A causa dei costi elevati per decenni questa bevanda è stata ad appannaggio delle classi più ricche e aspetto particolare era venduta nelle farmacie. Questi negozi erano più simili a delle piccole botteghe alimentari con spezie e particolarità di ogni tipo, molto diverse quindi dalle farmacie moderne che abbiamo in mente.
In pochi decenni le “botteghe del caffè” aumentarono, tanto che se nel 1763 se ne contavano solo a Venezia ben 218.
Da quel momento in poi il caffè inizia a diventare la bevanda che più di tutte richiama quel senso di convivialità e di famiglia che sono tra i valori fondanti dell’italianità. Il caffè inizia ad essere l’occasione di incontro tra amici e innamorati, che si incontravano nelle diverse botteghe per condividere il gusto unico di questa bevanda.
A questo punto gli Europei iniziano a produrre in tutto il mondo con piantagioni questi chicchi speciali in particolar modo in Asia e in America Centrale e Meridionale.
A partire dal XVIII secolo, il caffè sostituì il tè nell'America del Nord, soprattutto grazie alla guerra civile e ad altri conflitti, durante i quali i soldati consumavano caffè per immagazzinare più energie.

Storia del caffè espresso

Il primo caffè espresso fu servito a Torino nel 1884 quando Angelo Moriondo, imprenditore e inventore, brevettò la macchina per produrre il caffè istantaneo pensando alle esigenze dei clienti del suo “American Bar” sito nella Galleria Nazionale di via Roma. Moriondo, che produsse artigianalmente le sue macchine da caffè e solo per i suoi locali, non sfruttò mai la sua invenzione a livello industriale.
Successivamente fu sviluppato un brevetto e il progetto della macchina per il caffè espresso venne implementato. Da quel momento è un susseguirsi di invezioni, miglioramenti e nuovi brevetti che fino ai giorni nostri, dandoci la possibilità ogni giorno di gustare questa nobile bevanda.
Verso la fine dell'800 quindi, il caffè acquisì popolarità in tutto il mondo e gli imprenditori iniziarono a pensare a come poter trarre profitto da questa bevanda. Infatti, nel 1971 il primo Starbucks fu aperto a Seattle e da allora questa catena americana detiene il monopolio sulla vendita del caffè in gran parte del mondo.
Antica Torrefazione è un'azienda operante dal 1930. I suoi prodotti più rinomati sono i caffè in grani, e i caffè macinati.

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre